Guinness Storehouse Dublino, kids friendly of course!

0

Orzo, luppolo, lievito, acqua. Nessuna pozione magica, ma la semplice combinazione dei “Fantastici 4“. Sono gli ingredienti della Guinness. La Birra, quella per antonomasia se accarezzate il morbido verde suolo d’Irlanda e una visita al suo tempio – se capitate a Dublino – è semplicemente d’obbligo.

Che voi amiate la birra, oppure no. Che siate in città da soli o con tutta la famiglia, pianificate una mezza giornata per andare alla scoperta dell’oro nero d’Irlanda. Non una semplice “visita alla fabbrica della birra“, ma un omaggio al prodotto che ha reso famosa l’Irlanda in tutto il mondo. Un tuffo nella cultura di questo paese, le sue storie, le sue tradizioni, i suoi antichi mestieri. E non c’è niente di più bello che raccontare la nascita di questa bevanda ai più piccoli e renderli partecipi della vita di questo paese, con un salto nella macchina del tempo lungo quasi due secoli.

E’ buio. Qui tutto richiama a quel colore marrone intenso, che sembra quasi sfiorare il nero. Siamo nel vecchio impianto di fermentazione, un edificio aperto nel 1904 e che conserva tutte le caratteristiche post industriali, ma totalmente ammodernato e trasformato in un’enorme pinta di Guinness di 7 piani.

La visita comincia proprio al centro della grande pinta, dove è depositata la copia del contratto di affitto firmato da Arthur Guinness il 13 dicembre 1759 e che impegnava gli spazi per i 9.000 anni successivi.

E’ poi Mastro Birraio che, dopo aver raccontato passo passo il processo di produzione della birra, ci accompagna fino alla sua degustazione, lungo i diversi piani della Storehouse.

L’orzo viene trasformato in malto, tostato, macinato, miscelato con l’acqua delle Wiclow Mountain e infine macerato. Il composto ottenuto viene poi filtrato e portato ad ebollizione con il luppolo e per concludere, durante le fermentazione, viene aggiunto il lievito. Terminata poi la fase di maturazione, la birra è pronta per essere messa sul mercato.

Salendo per i vari piani, impariamo così a conoscere la vera storia dei bottai. Ammiriamo tutti i loro attrezzi, ascoltiamo le avventure di questi uomini che hanno contribuito a fare grande questo marchio nel mondo.

Federico osserva curioso, senza quasi mai lasciare la comoda audioguida gratuita (disponibile anche in italiano). Schiaccia i tasti, ascolta e chiede speigazioni – a modo suo – su quanto ha detto il “Signore del telefono“.
Ci segue passo, passo, ammaliato dal lavoro di questi personaggi di un altro tempo, che hanno tramandato di padre in figlio, l’essenza di una birra dal sapore unico al mondo.

Guinness Storehouse Dublino: info pratiche

  • Come arrivare: la fabbrica è leggermente fuori dal centro città, pertanto vi sconsigliamo quindi di arrivarci a piedi e soprattutto se viaggiate con un bimbo. Se vi muovete con i mezzi pubblici potete prendere gli autobus 21A, 78 o 78A da Fleet Street, oppure la Red Line fino a James’s Gate. Se avete optato per i bus turistici, non vi resta che seguire comodamente l’itinerario. La fermata è proprio di fronte all’ingresso della fabbrica.
  • Orari di apertura: La Guinness Storehouse è aperta tutti i giorni dalle 9.30 alle 17 (ultimo ingresso alle ore 17), mentre durante i mesi di luglio e agosto l’orario di apertura è prolungato fino alle ore 19 (orario dell’ultimo ingresso). Giorni di chiusura 24, 25 e 26 dicembre per le festività natalizie e il Venerdì Santo.
  • Biglietti: vi suggeriamo di prenotare la vostra visita, acquistando i biglietti direttamente sul sito ad una tariffa scontata. Ingresso singolo a 16.50€, bimbi sotto i 6 anni gratuito e dai 6 ai 12 anni 6.50€. A 40€ potrete invece acquistare il biglietto famiglia, che comprende l’ingresso di due adulti e fino a 4 bambini.
  • Pinta omaggio: non abbiate fretta di terminare la visita, ma entrate nello spirito spirito Irish e fermatevi al Gravity Bar, dove vi verrà offerta una pinta e un succo per i più piccoli. Rilassatevi e godete della straordinaria vista della città.

  • Facilities: all’interno della Storehouse ci sono diversi locali dove poter consumare uno spuntino o pranzare in totale tranquillità, accompagnati – ovviamente – dalla padrona di casa. Ristoranti e self service prevedono menù bimbi, seggioloni al tavolo e fasciatoio nelle toilette delle signore. 
  • Store: troverete davvero di tutto, per tutti i gusti e per ogni età: abbigliamento, gadget di ogni tipo, cioccolato e cibarie varie per accompagnare le vostre pinte a casa. Uscire a mani vuote sarà davvero molto, molto difficile, nonostante il costo degli articoli. 

Per saperne di più e prenotazioni

GUINNESS STOREHOUSE®
St James’s Gate
Dublino 8

Tel: + 353 1 408 4800
Sito Web: www.guinness-storehouse.com
Email: guinness-storehouse@guinness.com

I nostri ringraziamenti a Guinness Storehouse e all’Ente del Turismo Irlandese
Piazzale Cantore 4
20123 Milano
Tel +39 02 48296060
informazioni@tourismireland.com
www.irlanda.com

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!