Mini guida per un weekend a Roma tra musei e buon cibo

1

Negli ultimi mesi ho fatto un sogno ricorrente.
Roma. Un weekend nella capitale con tutta la famiglia! Noi tre – Famiglia Rospi – in visita con il naso all’insù, tra sale affrescate, cunicoli sotterranei e statue marmoree. Nel mio immaginario dovevano essere i Musei Vaticani.

Non li ho mai visitati, ma è quella la sensazione che mi ha accompagnata ad ogni risveglio e puntuale, mentre raccontavo a Rospo di quanto apparso, la voglia di preparare il trolley ha bussato alla porta.

Credits by Musei Vaticani

Giuro solennemente che a casa Rospi non girano droghe, funghi o fumi strani… ma siccome il profumo dell’incenso lo sentivo davvero, si accettano pareri da esperti d’interpretazione dei sogni!

Ogni scusa è quindi buona per disegnare un nuovo itinerario di viaggio, da proporre anche a chi, al solo pensiero di entrare in un museo, potrebbe rotolarsi per terra, pestare i piedi e urlare come un pazzo.

Ma non di gioia.

Invece, con massima esaltazione dei più grandi, Roma sta lavorando per pentare davvero una città a prova di bimbo, Musei in primis!

Musei Vaticani a prova di bimbo per weekend Roma bambini

Per favorire l’avvicinamento dei bambini al mondo dell’arte, e per andare incontro alle famiglie che desiderano visitare in modo attivo le sale in cui si sono tenuti alcuni degli eventi più importanti della nostra capitale, i Musei Vaticani hanno ideato un nuovo modo di fare “museo”: Family Tour, una proposta didattica che grazie ad un’audio guida in formato MP3 e di una pertente mappa, i bimbi e i loro genitori, andranno alla scoperta dei preziosi tesori artistici dei Musei.

Mappa dei Musei Vaticani – Credits by Musei Vaticani

Idea weekend Roma bambini

Trovata quindi ufficialmente la scusa per un giro nella capitale, ho riesumato i bigliettini da visita di ristoranti, alloggi & Co. di un precedente viaggio di lavoro in città e che mi ero ripromessa di conpidere quanto prima con i miei Rospi.

  • Viaggiare: Milano-Roma è targata Freccia Rossa e con le nuove promozioni per i bambini fino a 14 anni, il treno è ancora più invitate rispetto ad un viaggio in aereo. Comodo. Veloce. Pratico. In treno si mangia, si gioca, si cammina… si parte e si arriva nel cuore delle città, dove sono poi disponibili i mezzi pubblici e tutto è, così economicamente, a portata di mano.
  • Dormire: La formula appartamento l’abbiamo già giudicata vincente in altre avventure, come a Budapest o in montagna, e per la visita in una grande città, continuo a sostenere che sia la soluzione migliore, soprattutto se si viaggia con i bimbi. Si vive come i locali, si hanno tutte le comodità di casa e non si hanno vincoli di orario. Testaccio e Trastevere sono i quartieri in cui ho soggiornato durante trasferte lavorativi e che sceglierei anche per un weekend in famiglia. Appena fuori dalle destinazioni più turistiche o centrali, ma raggiungibili comodamente con i mezzi pubblici. Il sito di appartamenti e hotel Oh-Rome.com ha un ottimo motore di ricerca, all’interno del quale – oltre alla data – sono selezionabili anche i quartieri. E per i miei due preferiti, ci sono perse soluzioni davvero deliziose, con prezzi persi!
  • Mangiare: Trastevere presenta un’offerta di ristorazione a prova di tutte le tasche e di gusti, ma se volete davvero assaggiare piatti locali, preparati con maestria dal 1910, non potete perdere la Taverna Trilussa. Se invece preferite restare a Testaccio, Claudio e Alessandro vi aspettano all’Osteria degli Amici per una cena informale, piatti gustosi e un ottimo rapporto prezzo/qualità.

Taverna Trilussa – Credits by Debbie Goldsmith

Noi abbiamo i trolley pronti. Voi vi unite a noi?

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!