Zaino per la scuola ergonomico: la nostra opinione su Ergobag

0

Quando si è trattato di scegliere lo zaino per la prima elementare confesso che non ci avevamo pensato molto. Siamo andati a simpatia tra colori e personaggi dei cartoons. Dopo un paio d’anni però, abbiamo sentito la forte necessità di comprare uno zaino scuola per Federico che non solo fosse “bello da vedere”, ma soprattutto funzionale e che proteggesse la schiena di un bambino nella fase di sviluppo.

Alla fine di lunghe ricerche online e nei principali store, siamo approdati a Ergobag, un’azienda tedesca all’avanguardia nel settore degli zaini per la scuola. Dopo quindi un anno scolastico trascorso in compagnia di questa cartella, posso dire che sono gli zaini migliori per la schiena dei bambini che abbiamo mai trovato in circolazione.

Zaino scuola elementari: perché scegliere l’ergonomico Ergobag

Quello che ci ha fatto scattare l’idea del cambiare la cartella per le elementari di Federico, è stato il peso – assurdo – che già dalla seconda o terza elementare devono portare sulle spalle i bambini. C’erano giorni – soprattutto il venerdì o il lunedì in cui si riportavano a casa libri e quaderni per compiti – in cui nonostante avessi sulle spalle io la cartella, una volta arrivata a casa, iniziavo a soffrire di mal di schiena o cervicale.

Da qui, quindi, le ricerche online su trovare uno zaino che supportasse la schiena dei bambini, al posto di tutti quelli super trendy e modaioli che si vedono in giro e in pubblicità. Questa ricerca è andata avanti fino a trovare Ergobag. La prima cosa che colpisce di questi zaini, è la loro somiglianza a quelli per il trekking. Cosa che non avevamo mai trovato prima in altri zaini scuola bimbo.

Potremmo discutere ore sulla questione scuola, sul peso dei libri, sull’essere più o meno all’avanguardia, sulle scuole che adattano la filosofia “senza zaino” e su quanto alcuni istituti siano ancorati alle tradizioni di un tempo, ma non è questo il caso. È indubbio però, che serva mandare a scuola i nostri bambini con uno zaino per le elementari di buona fattura, possibilmente che resista qualche anno, che segua lo sviluppo fisico dei nostri figli e, non da ultimo, che non gli “spacchi” letteralmente la schiena.

Ecco quindi le caratteristiche che ci hanno fatto apprezzare enormemente Ergobag nel dettaglio:

Dimensioni. È della giusta grandezza perchè è fatto appositamente per la schiena dei bambini. Spesso vediamo per le strade bambini con gli zaini che appoggiano da metà schiena fino al sedere. Zaini troppo grossi per bimbi ancora piccoli. Gli zaini scuola Ergobag sono modulari e “vestono” bambini dal metro di altezza, fino a 150 cm. Grazie alla possibilità di allungare o restringere lo zaino, in base all’altezza specifica del bimbo, avremo uno zaino su misura per la sua schiena. A seconda della forma anatomica, gli spallacci si regolano facilmente lungo le barre in alluminio, seguendo la statura del bambino. Lo zaino Ergobag quindi, durante la scuola elementare, cresce insieme a chi lo indossa. Dalla prima, alla quinta elementare.

Ergonomia. Avete presente gli zaini per fare trekking in montagna? Questi zaini sono caratterizzati da cinturone lombare e aggancio al petto, utili per scaricare il peso non solo sulla zona cervicale o dorsale, ma su tutta la schiena. Gli zaini Ergobag hanno infatti un‘ampia cintura lombare imbottita che sposta il peso del carico dalle spalle alla più robusta zona delle anche. Le barre in alluminio forniscono inoltre un’eccezionale stabilità (così i bambini non si sbilanciano all’indietro quando devono salire le scale) e supportano la distribuzione del carico sulla zona pelvica, mentre lo schienale imbottito – perfettamente traspirante – si adatta alla colonna vertebrale in modo tale che la posizione dello zaino sulla schiena sia comoda. Vi accorgerete di quanto questo zaino è fatto per i bambini perché, provandolo, a voi adulti starà troppo stretto.

Sicurezza. È uno zaino sicuro, soprattutto per l’inverno quando si esce da scuola dopo i giochi serali e c’è già buio. Ergobag ha degli inserti riflettenti e che si illuminano quando abbagliati dalla luce delle auto. Questi catarifrangenti sono montati anche sugli spallacci e sugli stabilizzatori, così da essere visibili al 100% .

Ecologia. Di questi tempi è un aspetto che non si può sottovalutare e Ergobag è una scelta ecologica, perché tutti i prodotti per i bambini di quest’azienda tedesca sono fatti con materiali riciclati al 100%. Avere una cartella che strizza l’occhio all’ambiente è un motivo in più per scegliere questo tipo di zaino e insegnare fin dalle scuole elementari ad apprezzare questo genere di prodotti. I tessuti dello zaino Ergobag sono inoltre perfettamente impermeabili (un giorno Federico aveva lasciato inavvertitamente la borraccia nella tasca anteriore aperta e non è passato nulla all’interno, nel vano in cui si trovavano i libri e i quaderni). Per fare gli zaini Ergobag vengono utilizzate solo bottiglie in PET riciclate. In questo modo, i rifiuti delle bottiglie di plastica trovano un nuovo impiego e le risorse naturali vengono salvaguardate.

Accessori coordinati. Zaini scuola di diversi colori e modelli, adatti a bimbi che hanno le passioni più diverse, con molteplici possibilità di personalizzazione grazie agli adesivi a strappo intercambiabili. Oltre agli astucci, nella linea Ergobag ci sono sacche per lo sport o per i piccoli viaggi, portafogli e l’utilissima borraccia tutto in coordinato.

Zaino scuola Ergobag: cosa ci è piaciuto meno

Gli aspetti meno esaltanti che possiamo evidenziare dopo aver utilizzato per tutta la quarta elementare lo zaino Ergabag sono principalmente due: capienza e costo complessivo del prodotto.

La capienza è sicuramente un aspetto da non sottovalutare, soprattutto se i vostri bimbi frequentano la quarta o quinta elementare di una scuola tradizionale italiana. Lo zaino è decisamente ampio e togliendo anche il divisorio interno per i quaderni si crea ancora più spazio, ma devo ammettere che sul finire della quarta, quando per ogni materia iniziavamo ad avere due o tre quaderni pinzati uno accanto all’altro, non c’era quasi più spazio per il sussidiario e gli astucci. Quindi sicuramente, Ergobag è da consigliare per i primi anni di scuola elementare quando i materiali da portare in cartella non sono ancora così voluminosi, oppure non hanno necessità di avere tutti i quaderni insieme – da settembre a giugno – come richiesto dai nostri docenti.

Un altro aspetto da tenere in considerazione nella scelta di Ergobag è il prezzo che – comprensivo di tutti gli accessori – supera i 120€, cosa non da poco per una famiglia che ha magari più bambini a scuola. Sicuramente la spesa vale in termini di qualità e di durata negli anni – i materiali dopo un anno di utilizzo sono ancora perfetti -ma se il budget è troppo alto, potreste chiederlo in regalo per un’occasione importante.

Zaino o trolley per la scuola?

Tantissimi bambini vanno a scuola con il trolley e spesso, il classico zaino scuola viene sostituito con il trollley, ma non è una scelta che noi abbiamo considerato per svariati motivi:

  • Il peso del trolley e della sua struttura che rende ancora più pesante il carico, soprattutto quando i bambini devono salire le scale.
  • La gestione degli spostamenti casa/scuola che, nel nostro caso, al 99% avviene con i mezzi pubblici e che rende quindi meno pratico ad un bambino di tirarsi dietro il trolley, piuttosto che avere lo zaino in spalla.
  • Il fatto che il trolley sui marciapiedi sia notevolmente più sporchevole rispetto ad uno zaino in spalla e che possa bagnarsi in caso di acquazzoni.

Anche se non avete ancora voglia di pensare alla ripresa delle attività a settembre, comprando ora lo zaino per la scuola si riesce a beneficiare sicuramente di più scelta e prezzi agevolati.

Se non sai come scegliere uno zaino scuola, orientati su uno zaino che protegga la schiena dei tuoi bimbi

Per il “back to school” lasciate da parte zaini scuola e accessori super trendy, colorati e che puntano tutto sulle mode del momento. Pensate invece alla funzionalità di uno zaino per la scuola elementare e cercate uno zaino che coniughi ergonomia, solidità e giuste dimensioni. In una parola? Ergobag!

Buona scuola a tutti!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Salvalo nella tua bacheca

 

Questo articolo è stato scritto in collaborazione con Ergobag. Come sempre, le opinioni e i consigli qui indicati, sono frutto della nostra esperienza diretta e della nostra opinione sincera.

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!