The GreenWatcher: il verde è intorno a te!

0

La sostenibilità in un click con The GreenWatcher

Se dico sostenibilità, cosa vi viene in mente?  Quali immagini appaiono davanti ai vostri occhi?

Io non ho dubbi, per me questo campo di girasoli delle colline marchigiane ne incarna un esempio perfetto. Fiori forti, ma delicati allo stesso tempo, si flettono al vento e seguono la luce di ogni nuovo giorno come in una danza gioiosa.

Ci perderei delle ore intere a guardarli.

girasoli

 

Il verde poi è un colore che amiamo moltissimo. E so che lo sapete!!! Verde Rospi, verde come il richiamo rigenerante dei boschi, della mistica Terra di Smeraldo, e per noi, il vero colore del cuore… tanto da averci dipinto anche le pareti di casa!

Ma andando a cercare nei cassetti della memoria, il verde è anche il colore dei fogli di carta riciclata di tantissimi anni fa.
Ve li ricordate?
Io da socia WWF andavo fiera del mio corredo per la scuola!! Quei primi quaderni con le pagine verdone scuro, fogli grezzi e leggermente ruvidi, e di certo, ben lontani dalla “eco carta” dei tempi odierni.

Un colore costante della mia e della nostra vita che – spero – contamini anche voi con tutte le sue sfumature.

Questa è la ragione per cui ho deciso di aderire a un nuovo progetto di sviluppo sostenibile chiamato The GreenWatcher, diventando una eco-opinionista.

The GreenWatcher: di cosa si tratta?

State tranquilli, è più semplice di quello che possiate immaginare!

The GreenWatcher  non è altro che una piattaforma gratuita scritta in italiano e in inglese, al cui interno tutte le persone che hanno a cuore le tematiche green, potranno dire la loro – le EcoOpinioni appunto su strutture recettive, hotel, ristoranti, spazi pubblici e altri locali in giro per l’Italia e per tutta l’Europa. L’obiettivo è proprio quello di condividere la propria esperienza attraverso commenti, foto e assegnando un punteggio di sostenibilità ad ogni luogo che visiterete. Potrà essere il parco giochi sotto casa, un mercato agricolo, un nuovo museo che visiterete e così via…

In questo modo, altri utenti saranno incentivati a organizzare il proprio tempo libero scegliendo nel data base delle strutture sostenibili e a diffondere la cultura del rispetto per l’ambiente.

Non è fantastico?

thegreenwatcher sito

 

Ma non finisce qui! Perché il sito permette anche alle aziende di autovalutare la propria attività facendo un’ecovalutazione online, ottenendo così un punteggio – definito EcoScore – certificato da The GreenWatcher e che guiderà sia aziende concorrenti a cercare di migliorarsi ed essere sempre più green, ma anche gli utenti nelle proprie scelte sostenibili.

Un circolo vizioso “al verde” da cui ogni attore coinvolto potrà trarre un proprio beneficio!

The GreenWatcher: a voi la parola

Ma come in ogni nuova impresa per far sì che questo progetto decolli c’è bisogno di tutto il vostro supporto!

Per prima cosa segnate The GreenWatcher nei preferiti, registratevi con una mail e iniziate a pensare a quanti posti avete già visitato che potete definire sostenibili.  Vi faccio degli esempi: il posto in questione è raggiungibile da mezzi pubblici, forme di car sharing o postazioni di ricarica per mezzi elettrici? Nei bagni avete notato se ci sono dei sensori automatici per accensione di luce o erogazione di acqua? L’arredamento è fatto di materiali ecologici?

Visto che è semplicissimo? Sono certa che avrete già in mente un sacco di mete! ora non dovete far altro che lasciare i vostri commenti sulla piattaforma The GreenWatcher e divertirvi ad andare a caccia di sostenibilità!

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!