Estate in TGV! Perché la Francia in treno è ancora più vicina

0

Come andare in Francia in treno e tutti i siti per trovare le offerte per raggiungere la Francia con un viaggio sostenibile

Cugini spesso di nome ma non di fatto, tra Italia e Francia esiste un rapporto di amore e odio che dura da anni e non conosce ancora fine. Che sia davanti ad un tavolo, nel confronto di formaggi e vini o alle prese con un calcio di rigore a qualche competizione mondiale; restiamo sempre ad ammirarci l’uno con l’altro, come alle prese con un immagine allo specchio che ci somiglia alla lontana.

Ho viaggiato molto per la Francia, riconoscendone fascino e peculiarità. E spesso, con amici dalla patria della erre moscia, ci siamo confrontati e scambiati complimenti sui rispettivi punti di forza di un tricolore addirittura identico per un daltonico.

Pensavo, quindi, di aver esaurito le mie attrattive o di aver oramai sancito i luoghi convenzionali delle mie mete francesi.

Ma la Vojages SNFC, ci ha invitato ad una serata per promuovere ufficialmente l’apertura della nuova stagione turistica. Ed una nuova scintilla di curiosità, si è accesa con grande stupore.

Francia in treno? Perché no!

Al cospetto di un sempre più crescente numero di viaggiatori italiani, in terra francese (oramai superiore al 10%), Vojages SNFC ha aperto ufficialmente una stagione estiva di vantaggiose offerte.

A partire dal 17 marzo, infatti, sarà possibile accedere e cogliere le grandi opportunità per viaggiare economicamente e anche comodamente.

Dimenticate quindi viaggi in aereo e annesse routine di check-in e carte di imbarco. Le ferrovie ricordano che il treno si propone come un fedele e comodo compagno di viaggio. Non solamente per temerari e viaggiatori con alto spirito di adattamento ma anche per famiglie e bambini entusiasti di ammirare i paesaggi dallo stupefacente spettacolo di un finestrone itinerante.

Offerte e mete principali restano legate proprio a quelli più ambite dai turisti in terra francese. Tra le più gettonate Parigi, Costa Azzurra e l’immancabile Disneyland Paris.

Inizia quindi la campagna dei prezzi vantaggiosi per la vendita dei biglietti TGV verso la Francia per il periodo che va dal 3 Luglio al 30 Agosto.

Approfittando inoltre dell’early booking sul sito www.voyages-sncf.com, è possibile acquistare biglietti per Parigi e Lione a partire da 29 Euro in seconda classe o a partire da 45 Euro in prima classe.

Già, anche Lione, al fine di avvicinare sia il turista francese che quello italiano (me compreso), alla scoperta delle meraviglie artistiche e storiche della città che ne fanno Patrimonio Universale dell’Umanità.

Ma i vantaggi, a quanto pare, non finiscono. Da prezzi agevolati per i bambini fino ai 4 anni e prenotazioni di posti vantaggiosi per famiglie superiori alle 5 unità.

Questa è solo una sbirciata al buco della serratura, che Voyages SNFC ha voluto farci dare alla porta di una terra che garantisce meraviglia di paesaggi e scoperte, abbinate ad un modo semplice di viaggiare, aprendo a tutte le tipologie di utenti.

Quindi. Continuiamo a guardare quel cugino così vicino, con il quale ogni tanto palesiamo qualche spinta.

In quanto, da poter conoscere c’è sempre molto. Io, di certo, non mi tirerò indietro.

 

Francia in treno

Photo Credits – Next Generation Photo

Francia in treno: Come prenotare

  • Online sul sito delle ferrovie francesi
  • A Milano: nella Boutique SNCF della stazione di Milano Garibaldi – situata tra i binari 11 e 12 – aperta con i seguenti orari: da lunedì a venerdì (orario continuato dalle 8.00 alle 19.00) e il sabato (orario continuato dalle 8.00 alle 17.00). La Boutique è chiusa la domenica.
  • Tramite call center chiamando il numero 02 40 32 64 35 7G/7 dalle ore 6 alle ore 19 (costo di una chiamata soprattassata)
  • A Torino: presso i centri servizi GTT di Corso Francia 6 e Via Cavour 25, nella stazione di Porta Nuova e presso la biglietteria della Tranvia Sassi – Superga.
  • Presso le agenzie di viaggio affiliate Voyages-SNCF.

Share.

About Author

Web Content Writer, Web Copywriter SEO e Web Designer.
Ogni parola ha una sua storia. Dall’idea alla poesia, spinte dalla tecnica che le ha generate. La loro strada è la scrittura. Il loro itinerario è la condivisione. Dello scrivere ho fatto la mia vita. Convinto che fino a che avremo voglia di raccontarci, non smetteremo mai di intraprendere viaggi. E la vita è un diario di bordo impossibile da lasciare in bianco. Se nel farlo ci metti anche tanta creatività, avrai una professione e anche i colori per ammirarla.