In aereo con bambini: guida scaricabile per viaggiare in famiglia

1

Il rombo del motore è fortissimo. Un suono che cattura immediatamente l’attenzione dei più piccoli. In aereo con bambini è possibile? L’indice si tende veloce verso il blu e ci ritroviamo in un attimo persi a sognare di essere dall’altro capo del mondo, proprio verso quella destinazione che speravamo tanto di visitare. Eppure adesso che siamo diventati genitori, quel sogno di buttare quattro cose in valigia e partire sembra sempre più lontano, ma nonostante mille dubbi e perplessità sul quando ricominceremo a viaggiare, il nostro desiderio torna a battere prepotente ogni volta che osserviamo incantati i nostri bimbi con il naso all’insù.

Quante volte abbiamo seguito la scia di un aereo, immaginando di essere passeggeri tra quelle nuvole? Per noi Rospi, un gioco che è diventato consuetudine. “Federico dove va seconde te quell’aereo?” Le risposte spaziano tra mete reali e quelle inventate, dandoci modo di ampliare i confini della geografia del suo mondo. Parigi, la città dove si dice “bonjour” e dove svetta una torre altissima tutta di ferro. Dublino, la patria dei folletti e dove gli autobus hanno due piani. Palermo, in una caccia da pirati tra il profumo del mare e quello delle squisitezze della cucina. Ogni luogo nel mondo è speciale: ci sono vie da esplorare, tesori da scoprire e angoli in cui perdersi. E visitare il mondo con un bambino accanto è un dono prezioso.

nuvole

Per i più piccoli un viaggio in aereo è già di per sé, un viaggio. Una splendida esperienza di vita, che può trasformarsi nella peggiore delle scelte fatte – per mamma e papà, bimbo e gli altri passeggeri – se non adeguatamente preparata o se non ci si sente sicuri di se stessi. Volare è un’avventura e se state leggendo questo post è anche perché avete trovato un aereo da acciuffare per la coda, ma siete ancora titubanti se fare il click definitivo su Acquista. Sono ancora piccoli, non si ricorderanno nulla e se è tutto un disastro? I dubbi e le perplessità che possono attanagliare sono davvero tantissimi, ma vi svelo un segreto: non ci sono viaggi giusti o sbagliati, ognuno ha il proprio stile e cerca in una vacanza quello che più ama e se darete fiducia a voi stessi, e ai vostri bimbi, scoprirete che viaggiare da 90 centimetri di altezza è guardare il mondo con gli occhi della fantasia.

Ma se è vero che non ci sono destinazioni sbagliate, lo è altrettanto il voler trovare la dimensione di viaggio in famiglia adatta alle esigenze dei più piccoli di casa e che, soprattutto, non crei ansie inutili a mamma e papà!
Come?
Informandosi, leggendo e documentandosi il più possibile. Bambini tra le nuvole è, ad esempio, una bellissima monografia creata da Meridiana per viaggiare con i più piccoli in totale comfort. Si parte dall’approccio al viaggio, sul come preparare i documenti, cosa mettere in valigia, cosa portare a bordo, fino a tutti i consigli indispensabili per godersi appieno ogni momento dell’esperienza tra le nuvole. La guida è gratuita ed è un tesoro prezioso da stampare e conservare, anche se non avete ancora programmato un viaggio in aereo. Vi basterà leggerla per convincere anche i meno temerari a prenotare le prossime vacanze.

Fidatevi dell’istinto e quando sarete pronti ad andare a caccia di draghi tra le nuvole, la pozione avrà fatto effetto! In aereo con bambini non è un ossimoro, ma una bellissimo modo per mettere alla prova i più grandi, l’ingrediente magico che – secondo noi – deve essere sempre presente nel pentolone delle ricette dei viaggi in famiglia!

Sorridere, non aver paura di sbagliare e fare tutto – sempre – con il cuore!

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!