GoEuro, pianificare il tuo viaggio non è mai stato così semplice!

0

Quando credi fortemente in qualcosa, sia esso un progetto, un sogno o la vera realizzazione di una start-up, l’energia che sprigioni è immensa. Non si sente la fatica. Macini ore e ore di lavoro e con più sperimenti, più ne trai forza. Una sorta di circolo virtuoso che porta davvero ad andare oltre i limiti del possibile. E la soddisfazione che ne ricavi è immensa! Così grande da contagiare con il tuo entusiasmo chi vive quest’avventura accanto a te!

Ho conosciuto Naren, CEO di Goeuro solo virtualmente, ma la sensazione che questo giovane ragazzo indiano mi ha trasmesso è esattamente questa: un’inesauribile energia che si alimenta dalla sua grande passione per i viaggi. E quello che ha creato è a disposizione di tutti noi!

Ma ora lascio che sia lui a parlare del suo bellissimo progetto. Ecco a voi Goeuro!  

Uncaffèa2-1

Un caffè a…
Anche se da buon indiano preferisco il tè rispetto al caffè, devo dire che in Europa ci sono tantissimi posti in cui vale la pena sedersi e bere una buona tazza di caffè. Ma se proprio devo scegliere, allora direi Berlino senza ombra di dubbio.

 naren_3x4

Perché la scelta di questo caffè tra tutti quelli bevuti nel mondo e cosa ti è rimasto di più impresso di questo luogo?
Berlino non è solamente una città affascinante in sé, ma è anche molto significativa dal punto di vista personale. È proprio nella capitale tedesca che ho deciso di trasferirmi, lasciando gli Stati Uniti per cominciare la mia avventura europea. A Berlino il caffè non è di certo tra i più buoni al mondo, anche se è comunque possibile trovare dei posticini davvero speciali in cui sedersi e rilassarsi. L’importante è cercare, perché Berlino è una città che cambia costantemente e ciò che esisteva ieri, non è detto che esista domani. Questo è uno degli aspetti che più mi affascina di questa città e credo che un caffè, anche se non il migliore del mondo, possa acquistare nuovo sapore se bevuto nel posto giusto.

Un caffè a Berlino

Un caffè a Berlino

Ma dopo le domande del rito del caffè del venerdì, passiamo a voi e alla vostra start-up: che cos’è GoEuro e chi si cela dietro questo progetto?
Il progetto è nato da una mia esperienza personale. Poco prima di un mio viaggio di 4 mesi in Europa ho riscontrato una grande difficoltà nell’organizzazione degli spostamenti. Come molti ragazzi stavo viaggiando come backpacker e volevo organizzare il viaggio da una destinazione all’altra in maniera autonoma. Il problema più grande è stato il considerevole numero di siti che ho dovuto consultare per trovare l’offerta più conveniente o per capire se potessi usufruire di qualche sconto. Quindi ho ben pensato di usare la tecnologia per risolvere i problemi del mondo reale. L’Europa è un continente davvero affascinante con una diversità di culture davvero unica: ogni paese merita di essere visitato e di essere conosciuto anche al di fuori del mainstream turistico.

A un anno di distanza dalla messa online del sito internet, posso dire che ora dietro GoEuro c’è un team internazionale molto giovane e con una grandissima ricchezza: la diversità. L’età media si aggira intorno ai 25 anni e possiamo vantare più di 20 nazionalità diverse e circa il 40% di donne su un totale di poco più di 50 collaboratori.

Screenshot_GoEuro_Home

Come funziona GoEuro? Quali sono i vantaggi del servizio noleggio auto?
Il funzionamento di GoEuro è in realtà molto semplice: si inserisce il punto di partenza, la destinazione, le date e il numero di persone e il nostro motore di ricerca fa il resto del lavoro comparando e combinando aerei, treni e autobus. In base alle esigenze della singola persona, i risultati vengono ordinati per costo o tempo di percorrenza. L’aspetto molto interessante è secondo me il riassunto grafico in cui vengono comparate le differenti modalità di viaggio indicando il prezzo più basso e il tempo di percorrenza più breve. In questo modo è possibile farsi un’idea del viaggio in pochi secondi. Poi ovviamente è possibile personalizzare la ricerca impostando alcuni filtri, come ad esempio il tempo di partenza, l’aeroporto o la compagnia aerea, ferroviaria o di autobus. GoEuro offre inoltre la possibilità di optare per soluzioni combinate, soprattutto nel caso in cui si debba prendere un aereo. Più in particolare noi mostriamo i collegamenti fino all’aeroporto calcolando anche il tempo di percorrenza e il costo del biglietto del trasporto pubblico urbano, come ad esempio i servizi shuttle da e per gli aeroporti.

Anche se l’idea di base di GoEuro è quella di offrire la migliore soluzione di viaggio utilizando principalmente autobus, treni e aerei, bisogna tenere in considerazione che non tutti i luoghi sono facilmente raggiungibili con questi mezzi. Proprio qui entra in gioco il servizio di noleggio auto, che nel nostro caso funziona esattamente come per gli altri mezzi di trasporto. In base alla ricerca GoEuro mostra tutte le opzioni che possano corrispondere a ciò che si sta cercando. Si può dire che il servizio di noleggio auto rappresenta la giusta integrazione per garantire comunque spostamenti autonomi senza dover usare necessariamente un mezzo privato.

GoEuro e le famiglie: quali sinergie per agevolare chi viaggia con i pargoli al seguito?
Consideriamo due aspetti fondamentali: il denaro e il tempo. Sappiamo bene che soprattutto in questo periodo molte famiglie pensano al risparmio. Il fatto di dover pensare al futuro dei propri figli non dovrebbe però pregiudicare il diritto a godersi una vacanza e un po’ di relax fuori dal proprio ambiente. Il tempo poi è un altro aspetto fondamentale. Sappiamo altrettanto bene che a volte viaggiare con  bambini può essere stressante. Soprattutto i più piccoli possono stancarsi facilmente e cominciare a fare i capricci. Penso che una soluzione come GoEuro possa aiutare di molto una famiglia che voglia organizzare un viaggio in maniera indipendente. In pochi istanti è possibile rendersi conto della complessità e del numero degli spostamenti da un luogo all’altro e di conseguenza sarà possibile organizzare il proprio viaggio in base a criteri di velocità e comodità oppure in base alle esigenze economiche. Non sottovalutiamo poi la fase di organizzazione, che nel nostro caso prevede dei tempi molto più ridotti e un procedimento abbastanza snello.

Il team italiano

Il team italiano

Il turismo e il web: quali saranno le prossime evoluzioni del settore secondo GoEuro?
Il mercato europeo dei trasporti e del turismo è molto interessante, specialmente in alcuni paesi come la Spagna, l’Italia o la Francia. Per quanto riguarda i trasporti, l’Europa sta gradualmente liberalizzando il settore. Questo porterà alla creazione di tante compagnie di trasporti in tutti i paesi. Io penso che GoEuro possa unificare tutto il settore facilitando la ricerca e l’acquisto soprattutto da parte dei turisti stranieri. Un altro aspetto che non si può sottovalutare è la digitalizzazione dei servizi e in particolar modo del settore mobile. Ad esempio un paese come l’Italia fa un uso sempre maggiore di smartphone, utilizzandoli anche per prenotare o acquistare online. Questo sicuramente è un aspetto da tenere in forte considerazione per il futuro.

UK, Germania, Spagna, Belgio, Olanda, Lussemburgo … e domani?
Ormai non lo si può più nascondere, l’Italia arriverà molto presto. Già abbiamo attivato la piattaforma in italiano e ben presto arriverà anche il lancio ufficiale con la presentazione del prodotto completo. Ma l’Europa non è finita qui: ci sono molti paesi interessanti come la Francia, il Portogallo, la Scandinavia o la Russia. Diciamo che il nostro obiettivo è quello di arrivare ad includere 10 paesi per la fine del 2014 e cercare di avere partner ufficiali in tutti i paesi europei entro il 2019. È sicuramente un progetto ambizioso, ma la voglia di fare bene è una caratteristica che sicuramente non ci manca.

Noi gli auguriamo in bocca al lupo… ma siamo certi che Naren e il suo team centreranno l’obiettivo! 

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!