Vacanze in Campeggio: il viaggio inizia con la scelta dell’attrezzatura

6

Durante l’estate 2013 abbiamo aggiunto un nuovo capitolo all’esperienza di vita della Famiglia Rospi, il campeggio. Nulla di nuovo né per me, né per Lali, ma l’esperienza della tenda insieme mancava all’appello. Il campeggio, infatti, per me è sempre stato vissuto da “single adolescente e squattrinato” solo in cerca di divertimento… con un approccio quindi diametralmente opposto a quello con cui mi affaccio oggi con i miei due compagni di viaggio preferiti. Discorso diverso invece per la Rospa, che ha sì una forte esperienza di campeggio in famiglia sulle spalle, ma limitata al “cosa posso combinare mentre papà Maurizio e mamma Manuela preparano l’accampamento?!?”.

bimbi in campeggio

Da dove iniziare quindi a organizzare una vacanza in campeggio? Come preparare l’accampamento dei Rospi? Come scegliere l’attrezzatura e prima su tutte la tenda per le Vacanze in Campeggio?

Dai tempi della canadese o degli igloo anni 80/90 è passato decisamente molto tempo e, come in tutto, la tecnologia ha fatto passi da gigante. Questo è un aspetto che non bisogna mai sottovalutare… soprattutto se, come la Rospa, siete affezionati alla vostra vecchia tenda, che ha retto benissimo la polvere del box per gli ultimi 20 anni!
Così per avvicinarci all’acquisto di quella che sarebbe stata la “dimora delle vacanze”, abbiamo deciso di documentarci il più possibile, quasi come fossimo dei veri e propri neofiti del camping.

Vacanze in campeggio: come cercare l’attrezzatura

L’esplorazione sul campo da sempre è il primo passo per capire cosa offre il mercato e per avere una prima idea di cosa stiamo veramente cercando. Visitare i centri specializzati in outdoor, così da toccare con mano le diverse tende, entrarci e percepire la sensazione dello stare chiusi in pochi metri quadrati, è la prima cosa che vi consigliamo di fare. L’idea di una vacanza in campeggio potrebbe essere allettante per molti, ma non è per tutti.

attrezzatura da campeggio

Dopo il primo giro di Decathlon, ci siamo resi conto che non solo i materiali erano cambiati e di molto, ma anche le tipologie “abitative” erano varie e diversificate. Non più solo casette, igloo o canadesi. Tende a tunnel, camere attigue o separate, la presenza o meno di una veranda o meglio di una “living room”. Nuovi materiali impermeabili, che non hanno bisogno di un doppio soffitto, tende con il pavimento oppure senza, tende facilmente smontabili e richiudibili in una sacca, tende richiudibili in 2 secondi… e tutto questo, a disposizione di qualsiasi tenda di stampo moderno! Non solo, come ricordavamo noi, prerogativa dei carrelli tenda. Oggi, anche le famigerate “casette” – a nostra memoria super resistenti, ma decisamente pesanti e ingombranti – sono molto più funzionali e snelle. E se siete campeggiatori itineranti, l’avere un’attrezzatura “agile” consente di spostare di volta in volta l’accampamento, senza trascorrere ore ed ore tra “smonta e rimonta”.

Dopo aver quindi girovagato per i vari centri specializzati, abbiamo scandagliato il web, dove si è aperto un nuovo, strabiliate e fantastico mondo. Non solo siti italiani, ma soprattutto statunitensi e inglesi che offrivano una scelta di attrezzature a prezzi e qualità (testata nell’estate 2013) veramente interessanti e che ci hanno supportato nel creare l’accampamento Rospi in un modo, e soprattutto con un budget, che non avevamo considerato.

Dopo aver valutato diverse soluzioni ed essere quasi incappati in un errore madornale accecati dalla pura leva di un prezzo stracciato, optiamo per il sito inglese campingworld.co.uk. Prezzi molto concorrenziali per prodotti estremamente curati e con minuzia di dettagli che possono fare la differenza – e lo diciamo a malincuore – rispetto ai negozi o ai siti di casa nostra. Il web offre altrettante soluzioni interessanti prodotte oltre oceano, ma se acquistate da USA e Canada, ricordatevi la variabile “oneri doganali”, che spesso comporta una tale maggiorazione sul prezzo finale, da non giustificare la spesa. Un altro fattore che ci ha spinti a scegliere tenda – e l’attrezzatura in generale – proveniente dal nord Europa, è stata l’affidabilità e il know how contro le intemperie… non fosse altro per il clima che si trovano a fronteggiare quando campeggiano sotto cieli non proprio mediterranei.

vacanza in tenda

Scelta quindi una tenda tunnel 4 posti, con due camere attigue, ma volendo separate da una zanzariera interna ed una living room decisamente spaziosa posta di fronte alle camere, si apre il ventaglio di opzioni per l’acquisto di stoviglie, frigorifero, illuminazione, organizzazione degli spazi, cucina etc. etc.  Come per la tenda, online troverete una varietà di soluzioni sorprendenti, non solo per il prezzo e i materiali, ma anche in relazione all’ingombro decisamente contenuto cosa che, viaggiando come nel nostro caso con bici annesse, non è da sottovalutare.

Il campeggio è un continuo “work in progress” pieno di piccoli particolari necessari per migliorare la qualità della vacanza, oltre che la logistica per il viaggio. E come ogni viaggio che richiede organizzazione, trascorrere ore a “costruire e rendere confortevole” la vostra casetta portatile, vi farà sentire in vacanza, molto tempo prima di chiudere il bagagliaio!

Continuate a seguirci, presto in arrivo tante info utili per Famiglie in Campeggio!

Share.

About Author

  • Pingback: come scegliere la tenda da campeggio | I Viaggi dei Rospi()

  • Pingback: Venezia eventi a calendario | I Viaggi dei Rospi()

  • Marco Piccolo

    Come è bella la tenda dalla quale si affaccia vostro figlio!!
    Mi diresti che marca e modello? Grazie!

    • Ciao Marco,
      grazie di essere passato qui! La tenda è la Kampa modello oxwich 4. E’ una tenda inglese, molto, molto affidabile e la vedi nelle foto del post nel borsone nero!
      Buon compeggio!

      • Marco Piccolo

        Ho visto che è una 4 posti. Noi saremmo in 4 (2 bimbi di 8 e 6 anni) e pensavo ad una 5 posti per avere più spazio. Il prezzo ovviamente cambia. Secondo te ne vale la pena? Premetto che campeggiavo da ragazzo (molto free) oggi in famiglia le esigenze sono certamente diverse. Grazie

        • Marco noi abbiamo preso la tenda che eravamo in 3 e – secondo me – avere un posto in più rispetto al numero dei componenti della famiglia è l’ideale, ma dovete trovare un giusto compromesso tra prezzo, spazi e vostre esigenze. Per i bimbi una soluzione potrebbe essere quella di prendere la brandina a castello o usare un materasso matrimoniale anche per loro. Ci stanno, ma poi nella camera con i due materassi non avete altro spazio. Per ovviare al problema dei vestiti e dive metterli potete usare degli armadi contenitori (così vi rimane tutto più ordinato) e per avere spazio in più potete aggiungere anche la veranda esterna, ma anche quello ha un costo… Insomma le valutazioni sono diverse e l’investimento deve valere il gioco… Noi con la veranda ci troviamo molto bene e se dovessi cambiare tenda, la riprenderei altre 100 volte perché ci troviamo davvero bene!!