Puliamo il vocabolario quotidiano!

24

“Dal disincanto del mondo e nell’instabilità di tutte le parole che prima lo definivano, nacque un paesaggio in cui si annuncia una libertà diversa, non più quella del sovrano che domina il suo regno, ma quella del viandante che al limite non domina neppure la vita.” Galimberti – Parole Nomadi

 

La ricordo bene questa citazione. Parole nomadi, era appunto il saggio filosofico. 

Le parole definiscono il mondo. Ma quante la sua instabilità? Sopratutto, quante ci definiscono in quanto viandanti di questo viaggio che è la vita? Partire, arrivare.


Viaggiare per trovare il motivo per cui siamo partiti. Come la libertà del viaggiare sia nel pensiero e nelle parole, non può prescindere dal vagabondare libero della nostra mente. Ma questo mondo, questo tempo è sovrano. Dei suoi ritmi e delle sue regole. Ci inscatola e ci rende schiavi. Anche delle parole.

Ed oggi penso a quanto il cambio di queste parole regalerebbe anche solo figurativamente lo spiegare di vele mentali, spesso chiuse invece dalla loro banalità.

Nel post di oggi allora, giochiamo con la mente! Immaginate se certe parole sovrane non esistessero.

Quelle che più stringono le briglie di cuoio intorno ai miei piedi, nei tacchi, strozzando quelle parole nomadi che invece, vorrei udire e citare: scarponcini, infradito, scarpe da tennis.

 

Ritardo, budgettizzare, inoltro, fondamentalmente. Buon proseguimento, parcheggio, trucchi, avanti, efficienza, convenienza. Pausa caffè, scrivania, sonno.

Sembra una lista della spesa di un vocabolario quotidiano. E senza nessuna accezione realmente negativa, o almeno in apparenza. Ma sappiamo benissimo che molte altre parole ti compongono nel trascorrere di quelle immagini che ogni mattina e ogni volta che ti riflettono….trasmettono in silenzio anche le tue rumorose e sottointese emozioni.

Australia, Great Ocean Road

Così sono le parole nomadi, che non diciamo al posto di quelle che vorremmo ascoltare. O semplicemente sostituire per sentirci meno imbrigliati tra le pagine di un clichè preconfezionato.

Se un giorno, incontrando una perosona invece di asserire “Buongiorno“, si dicesse “Buona vita?” 

O al posto di “Facciamo una pausa caffè“….lasciare sospeso il tempo chiedendo “Ti va di dare un altro profumo alla giornata”?

Sedersi alla “base fantasia” anzichè alla “scrivania“, “migliorare il minuto” invece di “organizzare“, “sorprenditi” invece di “arrivederci“.


Chiamare “
oblò” una “finestra” e sentirsi su un “vascello delle idee” invece che in “azienda“. Non ci farebbe sentire più nomadi e meno omologati?
Non ci darebbe modo di sentirci ancora bambini trasformare il “
sonno” in “nanna“?

Parleremmo come clown impazziti, ma una frase banale come:

 

Buongiorno, evado una priorità e ci facciamo una pausa caffè alla finestra della mia scrivania. Arrivederci” 

diventerebbe 

Buona vita, sistemo un nano e andiamo a guardare l’oblò vicino alla mia base fantasia. Magari cambiamo profumo alla giornata. Fino ad allora….sorprenditi. Che poi mi racconterai!”

 

Sarebbe un mondo di folli, di parolieri nomadi. Vincolati solo alla propria fantasia e alla libertà di colorare le giornate senza tinte regolari. E voi, solo per oggi, che siete in procinto di continuare nella nostra Staffetta di Blog in Blog, provate a immaginare quali sono le parole da tenere e quali da buttare via! 

1) Alessia scrap & craft – http://www.4blog.info/school

2) Mamma & Donna – http://www.mammaedonna.info

3) Federicasole – http://lamiadolcebambina.blogspot.it/search/label/staffetta%20di%20blog%20in%20blog

4) Impronta di mamma – http://improntadimamma.blogspot.it

5) Micaela Le M Cronache – http://lemcronache.blogspot.it/search/label/Staffetta

6) Federica Rossi – http://mammamogliedonna.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog

7) paroladilaura – www.paroladilaura.it

8) Vivere a piedi nudi – http://vivereapiedinudi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

9) whatAwhomanSaysAboutit – www.quellocheunadonnadice.blogspot.it

10) Palmy Learning is experience – http://laproffa.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

11) Sara Stellegemelle – http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog

12) Alessandra – http://fiorievecchiepezze.wordpress.com

13) Io mi piaccio – http://iomipiaccio.blogspot.com

14) Cristina – http://udinelamiacittaenonnapina.blogspot.it/search/label/Staffetta%20di%20blog%20in%20blog

15) Il mondo di Cì – http://ilmondodici.blogspot.com/

16) maryclaire perle&cose http://www.maryclaire-perlecose.blogspot.it/

17) made in bottega – http://www.madeinbottega.com

18) Accidentaccio – http://accidentaccio.blogspot.com

19) Il pampano – http://ilpampano-designbimbi.blogspot.it/search/label/di%20blog%20in%20blog

20) Mammachecasa! – http://mammachecasa.blogspot.co.uk/search/label/Staffetta%20Di%20blog%20in%20blog

21) CeciliaKi – http://ckmystyle.blogspot.it/search/label/staffetta-di-blog-in-blog

22) Barbara – http://mammababysiracconta.blogspot.it/

23) Tinella – http://unaltracosabella.blogspot.it

24) Patrizia – http://pattibum.wordpress.com

25) Dispariepari – http://www.dispariepari.it/

26) Raffaella – http://kitchentipsblog.com/

27) Désirée – http://www.letturealcontrario.com

28) Le Gioie di Moira – http://legioiedimoira.blogspot.it/

30) Design Therapy – http://www.designtherapy.it/

31) Idea Mamma – http://www.ideamamma.it

32) Wondernonna – www.wondernonna.it

33) Arianna – www.conlemaninelsacher.blogspot.it

34) Sono al Mondo – http://http://sonoalmondo.blogspot.it/

35) Il caffè delle mamme – http://www.ilcaffedellemamme.it

37) Verdearighe – http://verdearighe.blogspot.it/

38) Come nasce una mamma – http://www.comenasceunamamma.it/news/tempo-libero/193-pulizie-di-primavera-cosa-butto-e-cosa-tengo.html

39) Norma – http://voglioilmondoacolori.blogspot.it/

40) Mamma…e ora che faccio?? – www.mammaorachefaccio.com

41) Viaggi e Baci: http://viaggiebaci.wordpress.com/

42) Caos In Casa: http://caosincasa.blogspot.it/

43) Bodò. Mamme con il jolly http://www.bbodo.it/tag/di-blog-in-blog/

44) mamiblog.it – http://www.mamiblog.it/mamme-con-bimbi/80-pulizie-di-primavera-cosa-butto-e-cosa-tengo.html

45)Priorità e Passioni http://prioritaepassioni.blogspot.it/

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!

  • parole da folli si ma….che bella sensazione!

  • ma che bello!!!! se ci pensi è tutta un’altra cosa…brava!!!

    • 🙂 difficle da portare nella realtà quotidiana senza passare per folli, ma il divertimento è prrpio questo no?’ Grazie del tuo commento

  • Bellissimo post…sarebbe davvero bello se i vascelli delle idee sapessero cogliere questi spunti per non far piu’ sentire prigionieri i loro marinai nelle basi fantasia…

  • E’ bellissimo questo post! Mi ha fatto ricordare un mio professore delle superiori che salutava sempre dicendo “auguri (di ogni bene)” anziché arrivederci!

    • Dovrebbero essercene di più di prof così!! bellissima testimoninanza la tua!!!

  • “Alza gli occhi al cielo e sorridi alla stella che ti sta facendo l’occhiolino” … al posto di “‘notte …”: può andar bene???

  • Che bel taglio che hai dato al tuo post! Oppure dovrei dire: che attraente forma hanno preso i tuoi pensieri…

  • Originale davvero questo post: quando ho visto il titolo di questa staffetta mai mi sarebbe venuto in mente di pensare alle PAROLE in tema di cose da tenere e da buttare!!!
    Brava

    • E’ proprio il bello della Staffetta, anche se mi è difficile parteciapre e leggere tutti, è sempre grande fonte di ispirazione!!! Grazie del tuo commento

  • Semplicemente bellissimo!

  • Proprio bello, complimenti!
    Cambiare le parole per dire la stessa cosa, bellissimo.
    Ciao
    Norma

    • dobbiamo sperimentare …sempre grazie Norma del tuo passaggio nel nostro stagno

  • Ci sono tanti modi per comunicare in modo alternativo.
    Le parole ed il linguaggio sono una convenzione che permettono la comunicazione tra esseri umani.
    Il vocabolario è pieno di parole che la gente nemmeno conosce. Magari imparare le parole e imparare ad usarle aiuterebbe già.
    E sarebbe forse anche sufficiente essere un pò più gentili e un pò più positivi per non sentirsi imbrigliati da niente.
    Pur avendo un’opinione diversa dalla tua, trovo che il tuo post sia molto interessante 🙂
    A presto CK

    • Bellissimo e verissimo…ma adesso sono curiosa di sapere cosa ne pensi????

    • Penso che tu abbia sostanzialmente ragione; le briglie che hanno messo (e ci siamo lasciati mettere) alle nostri ali mentali (e non solo) fanno solo il gioco di chi tira i fili di questo immenso palcoscenico pieno di troppi burattini.
      Purtroppo la “sana follia” richiede coraggio perché significa l’uscita dal “gruppo”, significa distinguersi.
      E questo alla massa non piace. Tantomeno ai burattinai.
      Penso che sia un post molto intenso, positivo, pieno di voglia di essere se stessi, scritto con mente critica (critica = pensante, non inteso in modo distruttivo).
      Ecco perché ti ho scritto che lo trovo molto interessante 😉

    • Grazie mille dei complimenti!! E’ vero, anche noi abbiamo fatto la nostra parte per “farci imbrigliare”…e non bastano le giustificazioni della vita quotidiana a farci andare avanti!!!
      Condivido la mente critica, hai letto molto attentamente il post e ne hai colto gli aspetti più belli! Un plauso a te cara Cecilia!!

  • Un post meraviglioso! Ti confesso che io e mio marito chiamiamo il sonno nanna (e non abbiamo figli) ed io dico spessissimo “Buona vita”!
    Dimmi, dai ti prego, dimmi che sono sulla strada giusta!!!