Viaggi con bambini: ecco i loro diritti! A casa come in viaggio

7

“I grandi non capiscono mai niente da soli e i bambini si stancano a spiegargli tutto ogni volta.”

Il monito giunge dal libro chiuso sul comodino. La vocina che m’invita a flettere le ginocchia per arrivare alla sua altezza, è quella del Piccolo Principe.
Quando The Family Company e lo zio camperista Davide, lanciarono “La Carta dei Diritti dei Bambini in Viaggiolo scorso dicembre, avevo appena terminato il “capolavoro” di Antoine de Saint-Exupéry per l’ennesima volta.

 

Essere Mamma.

Il mestiere definito il più difficile al mondo, di contro comporta l’onore straordinario di accompagnare per mano una nuova vita. Un diario di viaggio, ancora tutto da scrivere e riempire con istantanee preziose quanto un sorriso.
Un esercizio, che vorrei diventasse quotidiano nel nostro futuro, mi ha guidata in questi primi tre anni di avventura insieme: un tuffo nei ricordi per ripescare cosa significasse per la Lali bambina seguire gli ordini degli adulti, ubbidire, imparare a comportarsi. Rendere così comprensibile, a 90cm da terra, il nostro strano mondo. “Da te gli uomini coltivano cinquemila rose nello stesso giardino… e non trovano quello che cercano… E tuttavia quello che cercano potrebbe essere in una sola rosa o in un po’ di acqua”Esplorare, viaggiare, scoprire. Mamma, costruiamo una torre di mattoncini alta come me? Papà, se faccio i lavori e stacco una rotella dalla bici? Giochiamo che io sono Jake e tu sei Uncino il malandrino? Bambini! Veri e propri esploratori di scenari ricolmi di possibilità contrastanti. Ma crescendo, il tempo da dedicare a questo spazio protetto che è il gioco, diminuisce. Si diventa meno inclini ad esplorare le novità, per optare invece per soluzioni più familiari.

L’infanzia è il periodo per l’esplorazione per eccellenza – e questo non lo dico io, ma esperti pedagogisti, -e se da grandi, si rimane aperti mentalmente, le esperienze della tenera età, permettono di capire come meglio muoverci da adulti.
Esploratori, coloro che conservando uno spirito giocoso, colgono tutte le opportunità.

La vita è un viaggio in cui Bambini e Adulti hanno gli stessi diritti. Anche in vacanza. Sono 10, semplici e forse scontati. Ma se fatti propri, viaggiare con loro sarà ancora più bello. Li ho trovati in un decalogo, tratto dalla “Pedagogia della Lumaca” di Gianfranco Zavalloni. Appendeteli nella bacheca di casa, portateli con voi in viaggio e la sera quando decidete l’itinerario del giorno successivo, rileggeteli con calma. Sarete pronti l’indomani a ri-esplorare la vita alla loro altezza.

Viaggi con bambini: ecco la carta dei Diritti

1. IL DIRITTO ALL’OZIO a vivere momenti di tempo non programmato dagli adulti

2. IL DIRITTO A SPORCARSI a giocare con la sabbia, la terra, l’erba, le foglie, i sassi, l’acqua e i rametti

3. IL DIRITTO AGLI ODORI a percepire il gusto degli odori e riconoscere i profumi offerti dalla natura

4. IL DIRITTO AL DIALOGO ad ascoltare, a prendere la parola, dialogare, far sentire la loro voce

5. IL DIRITTO ALL’USO DELLE MANI a piantare chiodi, segare e raspare legni, scavare buche, incollare e accendere un fuoco

6. IL DIRITTO A UN BUON INIZIO a mangiare cibi sani fin dalla nascita, bere acqua pulita e respirare aria pulita

7. IL DIRITTO ALLA STRADA a giocare in piazza, nei cortili, a camminare per le strade

8. IL DIRITTO AL SELVAGGIO a costruire un rifugio-gioco nel boschetto, ad avere canneti in cui nascondersi e alberi su cui arrampicarsi

9. IL DIRITTO AL SILENZIO ad ascoltare il soffio del vento, il canto degli uccelli, il gorgogliare dell’acqua

10. IL DIRITTO ALLE SFUMATURE a vedere sorgere il sole e il suo tramonto, ad ammirare nella notte, la luna e le stelle

Che questa conclusione sia un nuovo inizio – io ci spero – soprattutto per chi crede che viaggiare con i pargoli al seguito, sia solo sinonimo di fatica.

“Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.”

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo ... e ho fatto spazio nel trolley! Ora siamo la Famiglia Rospi! Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!

  • Eccola la sorpresa!!!!! Che bello Ale! Meraviglioso questo post. grazie. Mi hai fatto commuovere.
    “Tutti i grandi sono stati bambini una volta. Ma pochi di essi se ne ricordano.” Quoterei all’infinito…

    • Cara, grazie dei compliemnti, ma io li rifaccio a te, perchè l’idea è tua! E sì…io quel libro lo rileggo ogni tanto, proprio per non dimenticarmi quell’ultima frase!

    • Post molto bello Alessandra! Sono d’accordissimo sulle dieci diritti. I nostri bambini, hanno veramente tutto…il compito e di farli vivere i momenti ‘sfumature’- cioe, di autenticita piu che possibile. Brava! xo Silvana
      PS – Antoine de Saint-Exupéry forever!

  • me-ra-vi-glio-so. sacrosante parole, davvero. grazie per averle condivise!

  • Che bello! Sono totalmente d’accordo! Anche noi viaggiamo con i nostri due cuccioli e ogni viaggio con loro vale il doppio per la meraviglia che riescono ad infondergli 🙂 ! Ti ho scoperta oggi, ti seguirò sicuramente!