Parigi, Lione e Montreux: viaggio nei mercatini di lingua francese

0

Ponte, ma non troppo… e nella ricorrenza del Santo Patrono di Milano, a casa Rospi si dà il via alle celebrazioni del Natale. Come da tradizione si allestisce il setting natalizio e si approfitta della tregua lavorativa per una boccata d’ossigeno altrove! C’è chi resta in Italia e chi varca i confini, ma le location prescelte – che siano città o montagna – hanno tutte un comune denominatore: “Mercatini”!

Photo Credit – Flickr.com Creative Commons

 

Mercatini di Natale in Francia, destinazione Parigi

“Parigi è bella, romantica e vale sempre una visita” – sono le parole del Nonno Mauri e compagna che si sono regalati una prima fila al Moulin Rouge, il Mercatino del Trocadero per svolazzare sui pattini sotto la Tour Eiffel, i 2.5 km di Champe-Elysées tra luci e bancarelle e Place Saint-Sulpice, dove fino alla notte della vigilia, è allestito il Villaggio di Babbo Natale.

Ma il Re dei mercatini parigini è l’Arche de Noel, allestito nel quartiere la Défense, dove oltre 250 chalet di legno contrastano lo sfondo di grattacieli e palazzi ultramoderni. Sulle bancarelle addobbi e decorazioni, statuine per il presepe e specialità gastronomiche come la baguette ricoperta da formaggio fuso e la buche de Noel (tronchetto di Natale). Tutti i pomeriggi, fino al prossimo 29 dicembre, dalle 13 alle 18, Babbo Natale in persona è a disposizione per le foto ricordo con i piccoli e anche i più grandi.

 

Photo Credit – Flickr.com Creative Commons

Mercatini di Natale in Francia, destinazione Lione

Se volete rimanere oltralpe, puntate a sud. Lione, la terza città più grande di Francia apre il prossimo 5 dicembre le celebrazioni per l’antichissima Festa delle Luci, e i mercatini di Place Carnot e Croix Rousse vi attendono fino al giorno di Natale con esposizioni di giocattoli, addobbi, praline di cioccolato e la Fattoria di Babbo Natale.
La Fete des Lumières è una delle feste più suggestive d’Europa e che raccoglie ogni anno circa 2 milioni di visitatori da tutto il mondo. Scenografi, video maker, designer e artisti di strada si danno appuntamento dal 5 al 8 dicembre per abbellire strade e piazze della città. Lione si riunisce infatti per celebrare la Vergine Maria, alla quale la popolazione si affidò intorno al 1643 per scampare dalla peste, accendendo delle candele alle finestre.

 

Photo Credit - Flickr.com Creative Commons

Photo Credit – Flickr.com Creative Commons

 

Mercatini di Natale in Francia, destinazione Montreux in Svizzera

I francofoni posso continuare questo viaggio nel Natale, in Svizzera, sulle rive del lago Leman, a Montreux. Allestito fino alla Vigilia, è il mercatino più suggestivo del paese dei Cantoni. 120 casette di legno decorate si snodano sul lungolago, negli spazi del Marché Couvert e sul Quais de Montreux, dove spiccano oltre ai classici addobbi, i manufatti di legno intagliati, le ceramiche, le candele e le caldissime pantofole in vello di agnello.

Photo Credits Flickr.com Creative Commons

Photo Credits Flickr.com Creative Commons

I più golosi possono scegliere tra dolce e salato: si parte da salsicce con crauti e patate, carne affumicata, marmellate casalinghe per finire con il famosissimo cioccolato svizzero, i bretzel, il “pan di miele” e le caramelle mou e anche una ricca esposizione di torroni!
Montreux e il suo mercato riservano una particolare attenzione ai bimbi. Sotto il tendone di Place du Marché si trova infatti la Fabbrica dei Giocattoli, dove direttamente dal Polo Nord, si possono ammirare gli elfi all’opera: strumenti per la lavorazione dei balocchi, macchinari che intagliano il legno, la sartoria che cuce vestitini per le bambole, gli addetti al confezionamento dei pacchi dono e il reparto smistamento per le consegne della notte di Natale.

 

Photo Credits Flickr.com Creative Commons

I bimbi che non si accontentano di conoscere gli elfi, ma ambiscono all’incontro con il mitico Babbo Natale, possono saltare su un trenino a cremagliera direttamente dalla stazione di Montreux e arrivare a quota 2.042mt, dopo aver attraversato le Alpi Svizzere. In una grotta a Rochers-de-Naye, li attende l’omone vestito di rosso per foto di rito e attestato ufficiale che certifica l’avvenuto incontro!

(trenino+ingresso a/r €26.40 – bimbi dai 6 ai 16 anni € 15.70)

Share.

About Author

Ero una single convinta e giramondo, poi ho incontrato un Rospo … e ho fatto spazio nel trolley!
Ora siamo la Famiglia Rospi!
Cosa amo di più (miei ometti a parte)? Viaggi, Avventure e Outdoor!